Terminator 2 – Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgment Day) è un film del 1991 co-sceneggiato, prodotto e diretto da James Cameron. È il sequel di Terminator (1984) e secondo capitolo dell’omonimo franchise. La trama segue Sarah Connor (interpretata da Linda Hamilton) e il figlio di dieci anni John (Edward Furlong al suo esordio) mentre vengono inseguiti da un nuovo Terminator più avanzato, il T-1000 (Robert Patrick), inviato indietro nel tempo per uccidere John e impedirgli di diventare il capo della resistenza umana; i due vengono aiutati da un secondo Terminator (Arnold Schwarzenegger), identico a quello inviato nel 1984 per uccidere Sarah. La produzione di Terminator 2 richiese un budget di circa 100 milioni di dollari (il più alto fino ad allora), speso in gran parte per le riprese e gli effetti speciali. Gli effetti visivi del film videro grandi progressi nella CGI, tra cui il primo utilizzo del movimento umano naturale per un personaggio generato al computer e il primo protagonista parzialmente generato al computer. Proiettato in anteprima a Century City il 1º luglio 1991 e distribuito negli Stati Uniti dalla TriStar Pictures due giorni dopo, Terminator 2 fu un successo critico e commerciale (fu il maggior incasso dell’anno) e influenzò la cultura popolare, in particolare l’uso degli effetti visivi nei film, oltre a ricevere numerosi premi tra cui quattro Oscar. Il film fu seguito da Terminator 3 – Le macchine ribelli (2003), e per il 2019 è prevista l’uscita di un nuovo film, Terminator – Destino oscuro, che si collegherà agli eventi di Terminator 2 ignorando i film successivi.

(fonte:wikipedia)